News: BMW i Vision Future Interaction

Al salone delle tecnologie CES di Las Vegas BMW svela un prototipo ad alto contenuto tecnologico: la i Vision Future Interaction è una concept basata sulla i8, riproposta in versione roadster.

frontale BMW iVision Future Interaction

nulla di sconvolgente nelle linee: la BMW i Vision Future Interaction è una i8

La grande novità sta nel cruscotto ed è uno schermo da 21 pollici chiamato BMW i Vision Future Interaction e permette di selezionare tre modalità di guida: Pure Drive, Assist Mode e Auto Mode.

La Pure Drive è la classica funzione che migliora il piacere di guida, l’Assist Mode introduce degli aiuti alla sicurezza segnalando ostacoli prima che il guidatore possa vederli.

posteriore BMW i Vision Future Interaction

BMW i Vision Future Interaction preannuncia una possibile versione roadster della sportiva i8

internobmwvisionfutureinteractive

sulla BMW i Vision Future Interaction durante la guida autonoma il volante si illumina di blu. I display possono essere comandati anche senza toccarli, basta passare una mano davanti.

La possibilità senza dubbio più futuristica è l’Auto Mode e permette la guida autonoma. In quest’ultimo caso il volante s’illumina di blu e si sposta in avanti lasciando più spazio di fronte al guidatore che potrà momentaneamente trasformarsi in passeggero per lasciare guidare l’auto da sola.

Con Future Interaction l’interazione tra pilota e guida sarà sempre minore? BMW sarà la prima a proporre di serie la guida autonoma? La i8 roadster sarà ibrida e robotica?

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook e metti il like sulla pagina de Il Garage del Faso.

I commenti sono chiusi.