Novità: Maserati MC20

Ecco svelata la nuova Maserati che ha poco in comune con le classiche vetture del Tridente. La MC20 non è una coupè a motore anteriore ma una supersportiva a motore centrale.

La MC20 davanti è subito riconoscibile come appartenente al marchio Maserati.

L’anteriore riprende la mitica MC12: si nota subito la presa d’aria a bocca larga con un profilo alare in fibra di carbonio. I fari davanti donano uno sguardo bello cattivo ed è subito riconoscibile come una vettura Maserati. Di lato la linea è molto pulita e semplifica: un solo tratto conduce dal paraurti anteriore a quello posteriore. L’abitacolo ha la vetratura a visiera di casco, quasi come quella della Lancia Stratos, per favorire la visibilità. Dentro è minimalista con la strumentazione digitale e tutto rivolto verso il pilota. L’interno è essenziale, molto “alla 4C” come filosofia, però più curato nei dettagli. Lo specchietto retrovisore è digitale perchè la visibilità dietro è nulla ed è una trovata formidabile.

L’interno della Maserati MC20 è minimalista e sportivo.

Il cofano motore della MC20 è in materiale plastico trasparente e nelle feritoie riprende il simbolo del Tridente. Dietro è completamente fuori dagli schemi Maserati dall’aria sportiva somiglia molto alla Dallara Stradale. Le portiere sono scenografiche si aprono ruotando in avanti, sono comode per scendere e salire, ma poco pratiche quando la MC20 è parcheggiata.

La MC20 dietro somiglia alla Dallara Stradale.
La Maserati MC20 ha portiere scenografiche, ma poco pratiche per l’utilizzo quotidiano.

Il motore chiamato Nettuno ha 630 CV. Il nome del propulsore prende spunto dal dio del mare che, nella statua in piazza a Bologna, regge il Tridente simbolo di Maserati. La MC20 ha un’accelerazione 0-100 Km/h meno di 3 secondi e 8,8 per arrivare a 200 km/h. La velocità massima è 325 Km/h. Il peso della vettura è ridotto: 1470 Kg quindi il rapporto peso/potenza è bassissimo 2,33 Kg/CV

Maserati ha creato la MC20 per ritornare in pista e per contrastare la Porsche Cayman su strada. Voi cosa ne pensate di questa nuova vettura del Tridente?

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook e metti il like sulla pagina de Il Garage del Faso.

Precedente Gordon Murray Automotive T.50

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.