Lamborghini Urus Performante

Lamborghini vuole spostare un po’ più su l’asticella del suo SSUV Urus con una versione più prestazionale chiamata Performante.

Urus Performante era già stato preannunciato con numerosi video dove si vedeva l’auto lanciata  nello sterrato con nuvole di sabbia sollevate e dal record di categoria nella Pikes Peak fatto segnare dal prototipo ancora camuffato.

Prima della presentazione ufficiale un Lamborghini Urus, ancora mascherato, ha fatto segnare il record di categoria nella Pikes Peak in 10 minuti, 32 secondi e 64 centesimi per percorrere 20 Km di salita.

 

La ricetta della Performante è semplice: più 16 CV di potenza e 47 Kg di peso in meno rispetto a un Urus tradizionale. Le molle ad aria sono state sostituite da ammortizzatori in acciaio che abbassano l’assetto di 2 cm.

Sul frontale ci sono pochi cambiamenti: la mascherina è stata allargata per favorire l’ingresso dell’aria e c’è stata una modifica estetica per accumunarla al family feeling delle ultime Lamborghini. Il cofano ora è in fibra di carbonio a vista per aumentare la leggerezza ed avere un miglior impatto estetico; sono comparse anche due prese d’aria aggiuntive. Lateralmente si notano i nuovi cerchi con motivi a Y ed esagoni come da tradizione anche se sarebbe stato meglio con il monodado. Le maniglie delle porte sono nere retagio delle vetture sportive anni ’80, forse sarebbero state più al passo coi tempi delle maniglie a scomparsa. Di lato spiccano le minigonne e i passaruota in fibra di carbonio.

Il cofano della Urus Performante è in fibra di carbonio a vista.

 

Anche il tetto, per aumentare la leggerezza, può essere ordinato in fibra di carbonio dove spicca l’alettone regolabile in incidenza tramite viti dal sapore racing. Al posteriore della Performante nessuna variazione rispetto all’Urus tradizionale tranne che per lo scarico realizzato da Akrapovič, in titanio a garanzia di un perfetto sound.

L’alettone posteriore della Urus Performante garantisce il 38% di deportanza in più.

 

Dentro è arrivata  qualche novità: pannelli porta alleggeriti e maniglie interne rosse abbinate alla copertura del tasto di accensione. L’interno dell’Urus Performante è configurabile sempre in due modi cioè con quattro sedili singoli o cinque posti con divano posteriore, la finitura è consigliata in Alcantara per accentuarne la sportività. All’ormai famoso selettore ANIMA (Adaptive Network Intelligence MAnagement) oltre alle classiche modalità: Strada, Sport, Corsa e Ego si aggiunge Rally che simula il comportamento di una trazione posteriore per fare bei traversi nei percorsi sterrati. Le prestazioni sono di tutto rispetto: velocità massima 306 Km/h e 0-100 Km/h in 3.3 secondi. Urus Performante sarà in vendita in Italia a partire da 215’261 €.

Gli interni dell’Urus Performante privilegiano la sportività con finiture in Alcantara.

 

Sicuramente Lamborghini con questa Performante avrebbe potuto fare qualcosa di più, 16 CV di differenza su un mezzo con una massa così importante sono troppo pochi. Ci sono preparatori come Mansory che sono riusciti a spremere dal motore di Urus 900 o addirittura 1’001 CV con dei kit estetici migliori e molto aggressivi.

Cosa ne pensate di questa versione Performante della Urus? I SUV sportivi hanno senso?

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook e metti il like sulla pagina de Il Garage del Faso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.